Superkombat, supershow, super fatica, super stanchi, super contenti e soprattutto super super super super WTKA!!!!!!!!!

Grazie ancora a tutti quelli che in un modo o nell’altro hanno partecipato a questo evento.

Grazie a Davide Carlot per aver collaborato alla realizzazione di questo evento ed ancor più per l’amicizia che ci ha dimostrato in tante occasioni, grazie ad Angelo Valente grande ed indimenticato Campione che mi ha onorato con la sua presenza. Un grande, grandissimo uomo a cui va tutta la mia stima, grandissimo Angelo, grazie.

Grazie a Emilio Appiana, patner di WTKA da molti anni, presente a Superkombat non solo in qualità di sponsor ma anche di amico.

Grazie a Diego Calzolari anche lui presente con un atleta, ed al maestro Max Repucci al quale dobbiamo chiedere scusa, anche se non è dipeso dalla nostra volontà, per la mancata esibizione con la sua fantastica allieva.

Mi spiace molto ma sapremo farci perdonare.

Grazie a tutti gli atleti che hanno onorato se stessi, i propri maestri ed il pubblico per la professionalità con cui hanno affrontato gli avversari e soprattutto il modo con cui hanno saputo gestire la vittoria ed ancor più la sconfitta, come Alex Celotto e Riccardo Lecca a cui va tutto il nostro rispetto.

Alex Celotto e Riccardo Lecca, protagonisti a Superkombat

Quando si ha il coraggio di mettersi in gioco ed affrontare avversari di altissimo livello come i loro si sa che le cose possono andare male, fa parte di questi straordinari e durissimi sport.

Entrambi hanno onorato il proprio avversario e soprattutto se stessi accettando la sconfitta senza accampare scuse e questo fa la differenza tra chi è uomo da chi non lo è.

Ci saranno altre battaglie da affrontare, altre vittorie ed altri avversari sconfitti a cui rendere onore, ci saranno altre occasioni per dimostrare di essere Campioni e per noi non ci sono dubbi che già lo siate.

Una serata unica, irripetibile, indimenticabile, una trasfusione di energia e di adrenalina che ci fa dimenticare tutte le delusioni, le fatiche, le amarezze che un organizzatore deve ingoiare per mettere in piedi un evento di questa portata.

I cinquemila di Monza non dimenticheranno mai più questa serata e potranno dire “io c’ero” perché mai come in questa occasione abbiamo avuto la certezza di essere protagonisti di un evento eccezionale che vivrà per sempre.

A breve, anzi a brevissimo alcune novità eclatanti……… Allacciate le cinture perché stiamo per decollare per un’altra avventura targata WTKA!!!!!!

Michele Panfietti